Quanto costa ristrutturareCome ristrutturare casa senza dover fare troppe rinunce? Quali sono le spese indispensabili? Vostro cugino, che ha cercato di risparmiare, ha iniziato i lavori 5 anni fa e ha ancora il piastrellista in casa?

Lo scorso mese, ho partecipato a un seminario molto interessante sull’Intelligenza Finanziaria. Un seminario, penserete voi, poco inerente rispetto al lavoro di Architetto ed Interior Designer. Quello che posso dirvi, in realtà, è che è stato molto utile per approfondire alcune dinamiche e mi ha dato la possibilità di ragionare sull’ottimizzazione delle spese sostenute dai miei clienti.

Il dato di fatto è che i soldi per ristrutturare, sono indispensabili. A meno che non siate muratori, carpentieri, fabbri, falegnami e factotum, avere a disposizione qualche soldino per iniziare i lavori è necessario.

Ma per ristrutturare casa, il secondo e non meno importante presupposto, oltre al denaro, è il tempo. Tempo libero, tempo per pensare a come desideri la casa, tempo per seguire i lavori, tempo da dedicare al progetto, tempo per scegliere i colori, gli arredi, i sanitari, ecc ecc.

Quindi se stabiliamo che l’equazione è:

Denaro + Tempo = Ristrutturare

 

allora possiamo dire che se manca uno dei due addendi, è meglio non partire con i lavori.

Se scomponiamo e semplifichiamo l’equazione scopriremo numerose variabili che identificano almeno 5 tipologie di personaggi differenti:

1) Il modesto -> Poco Denaro + Poco Tempo = Tinteggiature low cost e domeniche Ikea

2) Il tuttofare -> Poco Denaro + Molto Tempo = Lavori in casa “Fai da te”

3) Lo speranzoso -> Un po’ di Denaro + Poco Tempo = Pensavo che la casa venisse più bella

4) Il modaiolo -> Molto Denaro + Poco Tempo = Vestirsi alla moda nel deserto

5) Il benestante -> Molto Denaro + Molto Tempo = chiamatemi al 339 3986612  Il cliente ideale per chiunque! 🙂

Ti riconosci in una di queste categorie?! In quale?! Secondo la mia personale esperienza, molti si trovano nella categoria 1 e 2, alcuni nella 3 e 4, e pochi nella 5.

Ma se guardiamo questo piccolo elenco da distante e mettiamo in prima posizione il vero risultato finale dato dalla somma “Denaro + Tempo” allora scopriamo una cosa molto interessante.

Il vero risultato finale riguarda le aspettative personali di ognuno, il vero risultato è “ciò che ci si aspetta dai lavori” e quindi la domanda che bisognerebbe farsi è questa:

“Cosa mi aspetto di ottenere, dopo aver fatto i lavori di ristrutturazione?”

 

In qualunque categoria tu ti stia ritrovando, facendoti questa semplice domanda potrai risparmiare molto tempo e molto, molto denaro.

In che modo? Beh, sicuramente non è con una domanda che il muratore ti farà il bagno nuovo, ma con una domanda potrai destinare i tuoi sforzi nella giusta direzione.

Per esempio, se tu rispondessi alla domanda in questo modo: ” Dopo aver terminato i lavori mi aspetterei di avere una casa più luminosa, confortevole e con i consumi più bassi del 20%” potrai già capire dove destinare i tuoi soldi (serramenti più grandi, colori caldi e isolamento delle pareti) e dove destinare il tuo tempo (andare in un negozio di serramenti, far fare un rendering con ipotesi colori al tuo architetto, richiedere un calcolo del risparmio energetico).

Per continuare l’esercizio, basterà domandarsi: “Quali sono i colori caldi che mi piacciono?” oppure: “Come posso isolare la mia casa?”. Magari le risposte saranno “Mi piace il Beige” e “Vorrei isolarla con il cappotto esterno”.

In questo modo potrai iniziare a prendere le prime decisioni e fare un elenco di priorità, con a fianco il loro costo, sia in termini economici che in termini di tempo.

 

Dopo alcune domande di questo genere, magari facendoti aiutare dal tuo Architetto, avrai a disposizione un elenco di attività in ordine di importanza e potrai decidere cosa è indispensabile e cosa non lo è. Potrai agire sui costi e sui tempi e stabilire i compromessi che porteranno la tua casa ad essere ristrutturata, come vuoi tu.

In questo modo, se sarai bravo a fare questo elenco, potrai risparmiare un sacco di tempo e un po’ di denaro. In questo modo riuscirai a realizzare il tuo progetto di Interior Design e ad andare un po’ in vacanza. Magari tra una demolizione e un lavabo sospeso, tra una porta e un’applique, troverai un weekend libero per rilassarti insieme alla tua famiglia, senza troppo stress.

Buoni lavori e a presto!