Si è innamorata dell’architettura quando ha iniziato a frequentare il college di Architettura e Urbanistica. Amanda, giovane imprenditrice brasiliana, ha fatto di una passione il suo lavoro, creando una Community su Instagram di oltre 1.7 milioni di persone E’ diventata una delle influencer più seguite nel mondo dell’Architettura e dell’Interior Design e pare non si voglia fermare, anzi!

L’ho intervistata per condividere con voi la sua storia e i suoi preziosi consigli!

 

Amanda Ferber influencer Architettura

 

Amanda, quando e perché hai deciso di utilizzare Instagram per condividere progetti architettonici? Quali erano i tuoi obiettivi?

Quando ho iniziato il college di Architettura e Urbanistica, mi sono innamorato perdutamente dell’architettura. Ero così entusiasta del mondo dell’architettura, perché rappresentava perfettamente ciò in cui mi identificavo, che ho iniziato a “cacciare l’architettura” e ho salvato molte foto di progetti come riferimenti per i progetti scolastici. Un giorno mi sono resa conto di avere un album sul mio telefono con più di 1.000 foto. Così ho pensato: “Wow, il mondo ha bisogno di vedere questi progetti!”.

Così ho creato un account Instagram, @architecture_hunter, e ho iniziato a pubblicare i progetti più spettacolari (a mio modesto parere) sull’account. Inizialmente, la mia intenzione era semplicemente condividere ciò che mi stupiva. Non avrei mai immaginato che la mia pagina avrebbe raggiunto così tante persone, o che avrei potuto trasformarla in qualcosa che faccio professionalmente.

 

Dove cerchi il contenuto da pubblicare? E quali sono i tuoi architetti preferiti? (Il mio è Peter Zumthor!)

Oggigiorno architetti e fotografi condividono sempre con me il loro lavoro più recente, quindi è molto più facile “cercare” buoni contenuti. Ma ci sono anche molti buoni siti web di architettura, come ArchDaily, Architizer, Dezeen, Desing Milk, Architectural Digest, ecc., che hanno migliaia e migliaia di progetti pubblicati. Sono un eccellente strumento di ricerca.

Oltre a ciò, tengo sempre d’occhio ciò che i miei follower pubblicano attraverso l’hashtag #architecture_hunter. Più di 10.000 persone pubblicano foto con questo hashtag ogni settimana!

Non potrei mai scegliere solo un architetto preferito.

Ma io amo Mies van der Rohe.

Santiago Calatrava mi stupisce.

Fran Silvestre Arquitectos sono così puliti ed eleganti!

Alvaro Siza è un genio.

E Marcio Kogan è uno dei miei idoli. Non solo per il suo lavoro, ma anche per la persona che è.

 

Hai un gran numero di follower su Instagram, come hai fatto? Pensi che un designer dovrebbe essere su Instagram oggi?

Le persone mi chiedono sempre come mai ho così tanti seguaci e, sinceramente, non so ancora come sia successo. Ho iniziato questa pagina quando avevo solo 18 anni, l’ho fatto solo per la mia passione per l’architettura. Quindi penso che sia per questo: faccio quello che faccio con passione. Questo mi ha aiutato a non smettere mai, a non mollare mai, a continuare a postare ogni singolo giorno.

E ogni designer e architetto dovrebbe avere un account Instagram.

Instagram è la vetrina per il loro lavoro. Al giorno d’oggi, diversi architetti e designer ottengono nuovi clienti tramite Instagram.

 

Amanda Ferber influencer Architettura 3

 

 

Quali criteri valuti per pubblicare un progetto sulla tua pagina? E come potrei vedere il mio lavoro pubblicato?

Prendo molto seriamente questa attività.

Quindi, prima di tutto, e ovviamente, il progetto deve essere un buon pezzo di architettura.

Oltre a ciò, l’immagine deve avere una risoluzione eccellente.

Inoltre, se si tratta di un rendering, deve essere il più realistico possibile.

Se è stato realizzato, la foto deve essere scattata da un fotografo professionista.

 

 

Che consiglio puoi dare alle persone che aprono la loro pagina di Instagram per portarla al livello successivo?

La cosa più importante: postare frequentemente. Realizzo da 3 a 5 post al giorno. Ma se sei un architetto o un designer e non hai ancora abbastanza foto da pubblicare tante volte al giorno, non è un problema. Se pubblichi almeno 3 o 4 volte a settimana, va già molto bene.

E dai sempre informazioni sui progetti nella didascalia! Le persone vogliono contenuti, non solo immagini 🙂

 

 

English Version

 

Amanda, when and why did you decide to use Instagram to share architectural projects? What were your goals?

When I first started the Architecture & Urban Planning college, I fell madly in love with architecture. I was so excited with the world of architecture, one which I had always identified myself with, that I began to “hunt for architecture” and save a lot of photos of projects as references for the school projects. One day I realized I had an album on my phone with more than 1,000 pictures. So I thought to myself “wow, the world needs to see these projects!”.

So I created an Instagram account, @architecture_hunter, and begain publishing the most spectacular projects (in my humble opinion) on the account. Initially, my intention was to simply share what astonishes me. I never imagined that my page would reach so many people, or that I could turn it into something I do professionally.

 

Where do you look for content to publish? And which are your favorite architects? (Mine is Peter Zumthor)

Nowadays the architects and photographers always share with me their most recent work, so it is a lot easier to “hunt for” good content. But there are also several good architecture websites, such as ArchDaily, Architizer, Dezeen, Desing Milk, Architectural Digest, etc, that has thousands and thousands published projects. They are an excellent tool of research.
Besides that, I’m always keeping an eye to what my followers are posting through the hashtag #architecture_hunter. More than 10,000 people post pictures with this hashtag every week!

I could never choose only one favorite architect.
But I love Mies van der Rohe.
Santiago Calatrava amazes me.
Fran Silvestre Arquitectos are so clean and elegant!
Alvaro Siza is a genius.
And Marcio Kogan is one of my idols. Not only because of his work, but also for the person that he is.

 

You have a large number of Instagram followers, how did you do it? Do you think a designer should be on instagram today?

People always ask me how did I got so many followers and to be honest I still don’t know how it happened. I began this page when I was only 18 years old, I did that purely because of my passion for architecture. So I think that’s why: I do what I do with passion. This helped me to never stop, to never give up, to keep posting every single day.

And every designer and architect should have an Instagram account. Instagram is the showcase for their work. Several architects and designers get new clients through Instagram, nowadays.

 

What criteria do you evaluate for publishing a project on your page? And how could I see my work published?

I take curatorship very seriously. So first of all, and obviously, the project need to be a good piece of architecture. Besides that, the image must have an excellent resolution. Also, if it’s a render, it must be as realistic as possible. If it’s built, the photo must be taken by a professional photographer.

 

What advice can you give to people who open their instagram page to take it to the next level?

The most important thing: post frequently. I make 3 to 5 posts per day. But if you are an architect or designer and you still don’t have enough pictures to post so many times per day, that’s not a problem. If you post at least 3 or 4 times per week, that’s very good already. And always give information about the projects in the caption! People want content, not only pictures 🙂